Collegi sindacali e revisione legale dei conti

DR Consulting offre servizi di partecipazione a collegi sindacali e di revisione legale ad aziende di piccole e medie dimensioni che vedono in tali attività un'occasione per la crescita manageriale, la trasparenza e la competitività.

Il Collegio Sindacale rappresenta l’organo di controllo delle società e ha il compito di vigilare sull’attività degli amministratori e controllare che la gestione e l’amministrazione della società si svolgano nel rispetto della legge e dell’atto costitutivo. In particolare vigila sull’adeguatezza dell’assetto organizzativo, amministrativo e contabile adottato dalla società e sul suo concreto funzionamento. In alcuni casi esercita anche il controllo contabile, compito normalmente riservato ai revisori nelle società di dimensioni maggiori.

La Revisione Legale dei conti rafforza la trasparenza delle aziende ed ha l'obiettivo di dare credibilità alle informazioni di natura patrimoniale, economica e finanziaria. Ottenere una relazione positiva sul proprio bilancio rappresenta per le aziende un elemento di comunicazione qualificata verso tutti i soggetti che interagiscono con essa.

dr consulting domenico romano

Sia i collegi sindacali, sia i revisori sono notevolmente coinvolti nelle procedure di “allerta” disciplinate dal nuovo Codice della crisi di impresa e dell’insolvenza, che entrerà in vigore, salvo alcune eccezioni, il 15 agosto 2020. In particolare, sugli organi di controllo societari, sul revisore unico e sulle società di revisione, grava l'obbligo di:

  • verificare che l'organo amministrativo valuti costantemente, assumendo le idonee iniziative, l'adeguatezza dell'assetto organizzativo dell'impresa, la sussistenza dell'equilibrio economico finanziario ed il prevedibile andamento della gestione,
  • segnalare all'organismo amministrativo l'esistenza di fondati indizi della crisi.

Tali attività vanno svolte pertanto dai professionisti coinvolti, a cui si richiedono sempre maggiori conoscenze ed esperienze, con particolare attenzione alla continuità dell’attività aziendale e alla prevenzione dei rischi di insolvenza.

Cosa succede ad un contribuente il cui ISA attribuisca un voto almeno pari ad 8 facendo...